AT2.1 INNOVAZIONE E FUTURI POSSIBILI : QUALI I NUOVI LAVORI E LE COMPETENZE DEL FUTURO?

WEBINAR

Costo GRATIS

  • Codice: FP1817315030
  • Docente: Rainero Sandra
  • Data: 05/04/2019
  • Ora inizio: 15:00
  • Orario fine: 16:00

AT2.1 INNOVAZIONE E FUTURI POSSIBILI : QUALI I NUOVI LAVORI E LE COMPETENZE DEL FUTURO? GRATIS

Il mondo cambia ad una velocità senza precedenti. Tecnologia e globalizzazione dettano i nuovi paradigmi dell’economia e del mercato del lavoro. Come far fronte a questi cambiamenti a livello professionale e aziendale? Il seminario aiuta ad orientarsi e riflettere sulle trasformazioni che automazione e nuove tecnologie hanno sulla quotidianità a breve e medio periodo.

Cosa s’impara

  • a capire le tendenze e i cambiamenti legati alle trasformazioni globali e tecnologiche
  • a identificare le competenze trasversali e tecniche necessarie per rimanere competitivi a livello professionale o aziendale
  • riconoscere i nessi fra tecnologia, digitalizzazione e altre dinamiche innovative e i settori di lavoro o produttivi

A cosa serve

  • saper interpretare le tendenze e i cambiamenti anche senza essere degli esperti
  • definire o scegliere percorsi di aggiornamento professionale o strategie di innovazione aziendale per rimanere occupabili o competitivi
  • affrontare consapevolmente senza subire gli effetti della digitalizzazione e dell’automazione nel proprio lavoro o attività produttiva

Per chi è utile

Professionisti, operatori della formazione (docenti e personale tecnico), PMI, imprenditori, ma anche studenti e giovani in generale

Relatore

SANDRA RAINERO  è un’esperta di mercato del lavoro, formazione e innovazione. Laureata a Trieste, si è specializzata in sociologia e media negli Stati Uniti. Da 20 anni si occupa di analisi e attività legate allo sviluppo locale e regionale, politiche del lavoro e della formazione a tutti i livelli, innovazione sociale, anche in ambito internazionale. Collabora con organizzazioni internazionali e nazionali e amministrazioni regionali e locali, particolarmente in Veneto e Friuli Venezia Giulia.