Catalogo Webinar

RICERCA

AREE

  • AREA TRASVERSALE
  • AGROALIMENTARE
  • METALMECCANICA
  • SISTEMA CASA
  • CULTURA CREATIVITÀ E TURISMO

Webinars da 1 a 12 di 91

AGENDA DIGITALE PER LE IMPRESE

AT3.3 FIRMA DIGITALE, CNS E SPID: COME ACCEDERE AI DATI E SERVIZI DELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI

AT3.3 FIRMA DIGITALE, CNS E SPID: COME ACCEDERE AI DATI E SERVIZI DELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI
AGENDA DIGITALE PER LE IMPRESE

<p>Il seminario illustra come poter accedere con PC o Mobile ai big data e ai servizi in rete delle pubbliche amministrazioni rivolti ai cittadini ed alle imprese utilizzando FIRMA DIGITALE, CNS (Carta Nazionale dei Servizi) e SPID.</p> <h4>Cosa s&rsquo;impara</h4> <ul> <li>procurarsi o attivare Firma digitale, CNS, SPID</li> <li>firmare digitalmente documenti informatici con la Firma digitale in .p7m o .pdf</li> <li>accedere autenticandosi sui siti della PA con la CNS o con lo SPID</li> </ul> <h4>A cosa serve e perch&eacute; &egrave; utile</h4> <ul> <li>firmare digitalmente contratti, istanze o pratiche</li> <li>recuperare in tempo reale informazioni e dati gratuitamente senza doversi recare agli sportelli, risparmiando tempo e denaro</li> <li>accedere gratuitamente alla documentazione aziendale online tenuta dalle PA, come ad esempio visure camerali (CCIAA), visure catastali (Agenzia Entrate) o il Documento Unico di Regolarit&agrave; Contributiva (INPS)</li> <li>accedere ai dati e servizi on line per i cittadini, come ad esempio dichiarazione redditi precompilata, estratto contributivo o informazioni e servizi sanitari regionali</li> </ul> <h4>Per chi &egrave; utile</h4> <p>Cittadini, imprenditori e professionisti, ma in generale tutti coloro che vogliono risparmiare tempo e denaro per accedere ai dati o ai servizi delle pubbliche amministrazioni.</p> <p>Seminario organizzato in collaborazione con la <a href="http://www.ud.camcom.it/">CCIAA di Pordenone e Udine.</a></p> <p>&nbsp;</p>

  • AREA TRASVERSALE
  • 05/11/2018

AGENDA DIGITALE PER LE IMPRESE

AT3.2 GDPR E NUOVO CODICE PRIVACY: ADEMPIMENTI E RESPONSABILITÀ NEL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI

AT3.2 GDPR E NUOVO CODICE PRIVACY: ADEMPIMENTI E RESPONSABILITÀ NEL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI
AGENDA DIGITALE PER LE IMPRESE

<h4><strong>&ldquo;I dati sono il nuovo petrolio&rdquo;</strong></h4> <p>Il webinar illustra le novit&agrave; in materia di protezione dei dati alla luce delle recenti disposizioni europee e&nbsp;nazionali, focalizzando l&#39;attenzione su adempimenti, aspetti organizzativi, misure di sicurezza, criticit&agrave; e rischi.</p> <h4><strong>Cosa s&rsquo;impara</strong></h4> <ul> <li>conoscere i ruoli in un sistema di gestione dei dati personali</li> <li>valutare gli adempimenti previsti dal GDPR</li> <li>sapere quali sono le responsabilit&agrave; nel trattamento dei dati</li> </ul> <h4><strong>A cosa serve e perch&eacute; &egrave; utile</strong></h4> <ul> <li>affrontare la data protection in modo consapevole</li> <li>gestire i dati personali di clienti, fornitori, dipendenti</li> <li>raggiungere la compliance al GDPR</li> <li>evitare sanzioni amministrative e penali</li> </ul> <h4><strong>Per chi &egrave; utile</strong></h4> <p>Micro-piccole imprese, professionisti e organizzazioni che nell&#39;ambito della loro attivit&agrave; raccolgono e trattano dati personali di qualsiasi tipo (comuni, sensibili, etc.) e devono adeguarsi alla nuova normativa sulla privacy.</p> <h4><strong>Relatore</strong></h4> <p>D&#39;Agostini David - Avvocato cassazionista e professore a contratto di informatica e diritto all&#39;Universit&agrave; degli studi di Udine.&nbsp;Svolge attivit&agrave; di consulenza legale in materia di privacy; &egrave; stato nominato Responsabile della Protezione&nbsp;dei Dati del Gruppo AVM spa di Venezia.</p>

  • AREA TRASVERSALE
  • 07/11/2018

NUOVI MODELLI DI BUSINESS NEL MONDO DIGITALE

AT4.7 LA SERVICE INNOVATION E LA GESTIONE DEL CAMBIAMENTO: NUOVI MODELLI DI BUSINESS DELLE PMI

AT4.7 LA SERVICE INNOVATION E LA GESTIONE DEL CAMBIAMENTO: NUOVI MODELLI DI BUSINESS DELLE PMI
NUOVI MODELLI DI BUSINESS NEL MONDO DIGITALE

<p style="text-align:justify">Le PMI manifatturiere tradizionali sono normalmente concentrate sulla realizzazione e vendita di prodotti, aspetto che pregiudica la loro competitivit&agrave;, minacciata dalla massificazione e dalla concorrenza a basso costo da parte delle aziende dei paesi extra UE. Per far fronte a questa situazione, il cambiamento del proprio modello di business, incentrato sull&rsquo;introduzione di servizi innovativi, pu&ograve; costituire un fattore che va ad incidere positivamente sulla crescita economica dell&rsquo;impresa.&nbsp;Per fare ci&ograve;, &egrave; necessario che le imprese manifatturiere tradizionali acquisiscano competenze per introdurre servizi innovativi nella propria offerta, attraverso una metodologia adeguata e senza la necessit&agrave; di elevati investimenti economici.</p> <h4>Cosa s&rsquo;impara</h4> <ul> <li>In cosa consiste la Service Innovation (&ldquo;servitization&rdquo;)</li> <li>Quali sono i benefici per le imprese</li> <li>Come poter avviare un processo di servitization</li> <li>La metodologia del progetto europeo THINGS+</li> </ul> <h4>A cosa serve e perch&eacute; &egrave; utile</h4> <ul> <li>Conoscere un nuovo business model applicabile alle PMI</li> <li>Acquisire competenze sulla Service Innovation</li> <li>Accedere all&rsquo;azione pilota del progetto THINGS+</li> </ul> <h4>Per chi &egrave; utile</h4> <p>Micro, piccole e medie imprese, soprattutto del settore manifatturiero tradizionale, interessate a innovare la propria strategia aziendale; consulenti di impresa</p>

  • AREA TRASVERSALE
  • 09/11/2018

NUOVI MODELLI DI BUSINESS NEL MONDO DIGITALE

AT4.8 COME PASSARE DA UN'IDEA INNOVATIVA A UNA START-UP

AT4.8 COME PASSARE DA UN'IDEA INNOVATIVA A UNA START-UP
NUOVI MODELLI DI BUSINESS NEL MONDO DIGITALE

<p>La creazione di un&rsquo;impresa &egrave; un passo decisivo per chi ha un&rsquo;idea imprenditoriale e decide di trasformarla in un progetto concreto. Diversi sono gli aspetti da analizzare per concretizzare questo passaggio: dalla definizione dell&rsquo;offerta al business model, dalla forma giuridica al team, dalla struttura organizzativa al piano economico-finanziario. Esistono strumenti e servizi che aiutano in questo processo e che verranno illustrati nel corso del webinar.</p> <h4>Cosa s&rsquo;impara</h4> <ul> <li>Elementi da valutare prima di intraprendere un percorso di creazione d&rsquo;impresa</li> <li>Gli strumenti del business model e del business plan</li> <li>Cosa significa startup innovativa nella legislazione italiana e quali sono i benefici</li> <li>Cos&rsquo;&egrave; un incubatore d&rsquo;impresa e che ruolo ha</li> </ul> <h4>A cosa serve e perch&eacute; &egrave; utile</h4> <ul> <li>Acquisire competenze su business model e business plan</li> <li>Conoscere la disciplina sulle startup innovative</li> <li>Conoscere il ruolo degli incubatori d&rsquo;impresa</li> </ul> <h4>Per chi &egrave; utile</h4> <p>Per chi ha un&rsquo;idea imprenditoriale e vuole valutare l&rsquo;opportunit&agrave; di creare una startup o per chi ha gi&agrave; intrapreso questo percorso.</p>

  • AREA TRASVERSALE
  • 12/11/2018

AGENDA DIGITALE PER LE IMPRESE

AT3.1 E-COMMERCE A NORMA DI LEGGE

AT3.1 E-COMMERCE A NORMA DI LEGGE
AGENDA DIGITALE PER LE IMPRESE

<p>Il webinar intende fornire una panoramica sulla normativa applicabile all&#39;e-commerce, con cenni alla concorrenza sleale e alla tutela del proprio brand su internet. In particolare verranno affrontati gli aspetti giuridici e di contrattualistica nella vendita e nella prestazione di servizi on line indispensabili per le imprese che intendono svolgere tutta o parte della propria attivit&agrave; attraverso l&rsquo;e-commerce o altre forme di servizi digitali.</p> <h4><strong>Cosa s&rsquo;impara</strong></h4> <ul> <li>conoscere le norme inerenti al commercio elettronico</li> <li>valutare gli adempimenti legali connessi all&#39;e-commerce</li> <li>sapere quali sono le responsabilit&agrave; in caso di sito internet o di app aziendale</li> </ul> <h4><strong>A cosa serve</strong></h4> <ul> <li>affrontare il commercio elettronico in modo consapevole</li> <li>gestire un sito internet o un app aziendale</li> <li>rispettare le disposizioni di legge in tema di e-commerce</li> <li>evitare sanzioni o controversie legali</li> </ul> <h4><strong>Per chi &egrave; utile</strong></h4> <p>Micro-piccole-medie imprese, professionisti e organizzazioni che intendono offrire prodotti o servizi online. Neoimprenditori.</p> <h4><strong>Relatore</strong></h4> <p>DAVID D&#39;AGOSTINI - Avvocato cassazionista e professore a contratto di informatica e diritto all&#39;Universit&agrave; degli studi di Udine.&nbsp;Svolge attivit&agrave; di consulenza legale in materia di privacy; &egrave; stato nominato Responsabile della Protezione&nbsp;dei Dati del Gruppo AVM spa di Venezia.</p>

  • AREA TRASVERSALE
  • 13/11/2018

NUOVI MODELLI DI BUSINESS NEL MONDO DIGITALE

AT4.5 GROWTH HACKING: COME FAR CRESCERE UN'AZIENDA ONLINE

AT4.5 GROWTH HACKING: COME FAR CRESCERE UN'AZIENDA ONLINE
NUOVI MODELLI DI BUSINESS NEL MONDO DIGITALE

<p>Usa le strategie delle migliori aziende digitali del mondo per far conoscere il tuo progetto, attirare clienti e battere la concorrenza..</p> <h4><strong>Cosa s&rsquo;impara</strong></h4> <ul> <li>Definizione e nascita del growth hacking</li> <li>Miti sul growth hacking</li> <li>Esempi concreti</li> <li>Tool e strumenti</li> <li>Dove sapere di pi&ugrave;</li> </ul> <h4><strong>A cosa serve</strong></h4> <ul> <li>Fornisce tattiche concrete per far crescere e conoscere la propria attivit&agrave;, sfruttando i canali online e senza spendere una fortuna con i metodi di marketing tradizionali</li> </ul> <h4><strong>Per chi &egrave; utile</strong></h4> <p>Imprenditori, freelance, startup che hanno o stanno lanciando un&rsquo;attivit&agrave; e vogliono trovare il modo pi&ugrave; rapido per farla crescere.</p> <h4><strong>Relatore</strong></h4> <p>Nicol&ograve; Borghi - Laureato in Econonomia all&rsquo;Universit&agrave; Bocconi di Milano, &egrave; fondatore di&nbsp;<a href="https://alwaysbeta.co/">AlwaysBeta</a>&nbsp;uno studio di consulenza con sede a Milano che aiuta i propri clienti a progettare e realizzare prodotti e servizi digitali. Ha lavorato come product manager per SiamoSoci e alla realizzazione di MamaCrowd, oggi la principale piattforma italiana di equity crowdfunding per startup. Nel 2009 &egrave; stato uno dei fondatori di The Hub Milano (oggi&nbsp;<a href="https://milan.impacthub.net/">Impact Hub</a>&nbsp;), uno dei primi spazi di co‐working italiani.</p>

  • AREA TRASVERSALE
  • 15/11/2018

NUOVI MODELLI DI BUSINESS NEL MONDO DIGITALE

AT4.4 ECOMMERCE PER VENDERE SUI MERCATI ITALIANO ED ESTERI

AT4.4 ECOMMERCE PER VENDERE SUI MERCATI ITALIANO ED ESTERI
NUOVI MODELLI DI BUSINESS NEL MONDO DIGITALE

<p style="text-align:justify">Il seminario affronta in breve i pi&ugrave; importanti aspetti commerciali, organizzativi, tecnologici, logistici, di marketing e del servizio clienti legati all&rsquo;e-commerce che devono essere tenuti in considerazione nel momento in cui si valuta se vendere i propri prodotti attraverso il commercio elettronico.</p> <h4 style="text-align:justify">Cosa s&rsquo;impara</h4> <ul> <li style="text-align:justify">come valutare commercialmente l&rsquo;opportunit&agrave; della vendita online</li> <li style="text-align:justify">quale canale di vendita scegliere: marketplace e/o sito e-commerce proprietario</li> <li style="text-align:justify">le particolarit&agrave; del marketing online; opportunit&agrave; e sfide</li> <li style="text-align:justify">conoscere le diverse modalit&agrave; per l&rsquo;organizzazione della logistica</li> <li style="text-align:justify">gestire il servizio clienti, tra obblighi legali e best practice</li> <li style="text-align:justify">come vendere all&rsquo;estero, gli argomenti da affrontare</li> </ul> <h4 style="text-align:justify">A cosa serve</h4> <ul> <li style="text-align:justify">per valutare se e come partire con un&rsquo;attivit&agrave; d&rsquo;e-commerce</li> <li style="text-align:justify">per conoscere meglio le scelte principali da fare lato canale di vendita e tecnologia</li> <li style="text-align:justify">per sapere a grandi linee come funziona l&rsquo;online marketing attraverso i canali pi&ugrave; importanti</li> <li style="text-align:justify">per ottenere spunti pratici e rilevanti sull&rsquo;organizzazione di attivit&agrave; di commercio elettronico</li> <li style="text-align:justify">per ottenere la giusta sensibilit&agrave; per quel che riguarda le vendite all&rsquo;estero</li> </ul> <h4 style="text-align:justify">Per chi &egrave; utile</h4> <p style="text-align:justify">Imprenditori, professionisti, commercianti e produttori che valutano di offrire e vendere prodotti online e cercano informazioni a riguardo a tutta la filiera necessaria per l&rsquo;organizzazione dell&rsquo;operativit&agrave; necessaria.</p> <h4>Relatore</h4> <p>Austriaco di nascita e cittadino europeo per vocazione, Bernhard Berger pianifica, implementa e gestisce da pi&ugrave; di 15 anni progetti commerciali online, quasi sempre in ambito internazionale. Il suo punto di forza &egrave; l&rsquo;integrazione dei vari aspetti necessari per il buon funzionamento di un business online, tra cui marketing, IT, media, sales, project management e gestione aziendale.&nbsp;Nei ultimi anni temi come performance marketing, e-commerce e internazionalizzazione sono stati al centro dell&rsquo;interesse professionale di Bernhard Berger, che attualmente offre consulenza e-commerce e IT e servizi per la internazionalizzazione come traduzioni, customer care e marketing attraverso il suo progetto Adamans (<a href="https://www.adamans.com/">https://www.adamans.com/</a>).</p> <p>&nbsp;</p>

  • AREA TRASVERSALE
  • 16/11/2018

AGENDA DIGITALE PER LE IMPRESE

AT3.5 LA FATTURAZIONE ELETTRONICA CON LA PA E LE IMPRESE

AT3.5 LA FATTURAZIONE ELETTRONICA CON LA PA E LE IMPRESE
AGENDA DIGITALE PER LE IMPRESE

<p>Introduzione giuridico-pratica all&rsquo;obbligo di fatturazione elettronica formato XML protocollo Agenzia delle Entrate (PA B2G, operatori economici B2B, consumatori finali privati B2C) &ndash; le opportunit&agrave;, le possibili soluzioni operative, i criteri di scelta, le proposte della Agenzia delle Entrate e le proposte alternative dei principali provider, intermediari informatici privati.</p> <h4>Cosa s&rsquo;impara</h4> <ul> <li>Che cosa &egrave; la fattura elettronica (FE) formato XML e la differenza dalla fattura analogica</li> <li>Chi &egrave; obbligato e chi &egrave; esonerato dall&rsquo;emissione di FE dall&rsquo;1/01/2019.</li> <li>Chi sono i destinatari delle FE dei soggetti obbligati a emettere FE</li> <li>Quali sono i soggetti coinvolti nei processi di fatturazione elettronica</li> <li>Come si genera, si emette, si trasmette, si riceve e si conserva la FE</li> </ul> <h4>A cosa serve</h4> <ul> <li>Riduce i costi operativi delle registrazioni contabili e il consumo della carta</li> <li>Rende pi&ugrave; veloce, pi&ugrave; sicura e certa l&rsquo;acquisizione dei dati contabili</li> <li>Incrementa la tracciabilit&agrave; e la certezza dei flussi dei dati contabili</li> <li>Incrementa l&rsquo;efficienza dei rapporti commerciali tra clienti e fornitori</li> </ul> <h4>Per chi &egrave; utile</h4> <p>Alla Pubblica Amministrazione:</p> <ul> <li>Per rendere pi&ugrave; veloce e approfondita la conoscenza della spesa pubblica</li> <li>Per incrementare l&rsquo;efficienza dei controlli finalizzati al contrasto all&rsquo;evasione</li> <li>Per ridurre i costi e I tempi della contabilit&agrave; pubblica</li> <li>Per tracciare il comportamento della PA nel rispetto delle condizioni contrattuali di pagamento</li> </ul> <p>Agli operatori economici:</p> <ul> <li>Per ridurre i tempi, i costi e gli errori nel trattamento dei dati contabili</li> <li>Per disporre di dati certi per la verifica e/o la contestazione delle condizioni di pagamento</li> <li>Per ridurre gli adempimenti amministrativi: (<em>spesometro, esterometo</em>, ecc.)</li> <li>Per ridurre i termini di accertamento fiscale (con incassi e pagamenti tracciabili sopra 500 &euro;)</li> <li>Per dare avvio a un consapevole processo di digitalizzazione delle procedure amministrative (vedi Agenda Digitale Europa e Agenda Digitale Italia.)</li> </ul> <h4>Relatore</h4> <p><strong>GIULIANO RAVASIO</strong> &ndash; Fondatore e consigliere della Associazione &ldquo;<strong>Professionisti per l&rsquo;Innovazione digitale&quot;</strong>&nbsp;<strong><a href="http://www.prodigitale.org">www.prodigitale.org</a>.&nbsp;</strong>Esperto nella formazione di imprese e professionisti nella gestione del passaggio delle procedure amministrative da analogiche a digitali, nella riorganizzazione dei flussi informativi e documentali, e in particolare nell&rsquo;avvio e nell&rsquo;organizzazione dei processi di emissione, trasmissione, ricezione e conservazione delle FE verso chiunque. Collabora con CNDCEC, ODCEC di varie province, ENAIP FVG, Confindustria Udine, Unindustria Pordenone e varie altre istituzioni sul territorio nazionale per la diffusione e lo sviluppo consapevole della digitalizzazione delle procedure amministrative (aspetti amministrativi dell&rsquo;industria 4.0.).</p>

  • AREA TRASVERSALE
  • 19/11/2018

NUOVI MODELLI DI BUSINESS NEL MONDO DIGITALE

AT4.6 CO-WORKING: FONDARE, RIPENSARE O RIGENERARE SPAZI DI LAVORO

AT4.6 CO-WORKING: FONDARE, RIPENSARE O RIGENERARE SPAZI DI LAVORO
NUOVI MODELLI DI BUSINESS NEL MONDO DIGITALE

<p>Come far crescere la propria attivit&agrave; imprenditoriale e professionale in ambienti creativi, dove condividere non solo spazi e attrezzature, ma soprattutto idee e progetti.</p> <h4>Cosa s&rsquo;impara</h4> <ul> <li>Sharing economy e luoghi dell&rsquo;economia collaborativa: incubatori ed acceleratori d&rsquo;impresa,&nbsp;Fab Lab</li> <li>Le forme organizzative dei luoghi dell&rsquo;economia collaborativa - rete e franchising:&nbsp;Impact Hub,&nbsp;Talent Garden,&nbsp;Cowo,&nbsp;FabCube</li> <li>I servizi e gli spazi presenti nei luoghi dell&rsquo;economia collaborativi</li> <li>Gli attori presenti nei luoghi dell&rsquo;economia collaborativa</li> <li>Gli Enti territoriali a supporto dei nuovi luoghi dell&rsquo;economia collaborativa: in FVG e Veneto</li> </ul> <h4>A cosa serve</h4> <ul> <li>Valutare vantaggi e criticit&agrave; del coworking</li> </ul> <h4>Per chi &egrave; utile</h4> <p>Imprenditori, professionisti, consulenti, start-up, spin-off universitari, imprese innovative, ricercatori universitari, imprese sociali.</p> <h4>Relatore</h4> <p>Filippo Prataviera.&nbsp;Fondatore e gestore di luoghi di economia collaborativa.&nbsp;Docente universitario nelle tematiche di business planning e start up d&rsquo;impresa, crowfunding e fundraising e misurazione dell&rsquo;impatto generato dalle imprese sociali.&nbsp;Imprenditore ed esperto nella costruzione di strumenti di agevolazione pubblica, di ingegneria finanziaria e di incentivo all&rsquo;attrazione di investimenti diretti anche esteri.&nbsp;Coadiuva start up innovative nella fase di modellazione dell&rsquo;idea del business, di definizione della strategia aziendale, di raccolta di capitali e di accompagnamento a processi di internazionalizzazione.</p> <h4>&nbsp;</h4> <p>&nbsp;</p>

  • AREA TRASVERSALE
  • 20/11/2018

EDILIZIA INNOVATIVA PER UN FUTURO SOSTENIBILE: DESIGN E MATERIALI ED EFFICIENTAMENTO ENERGETICO

SC1.8 VENTILAZIONE MECCANICA CONTROLLATA NEGLI EDIFICI CIVILI: LE SOLUZIONI TECNOLOGICHE INNOVATIVE

SC1.8 VENTILAZIONE MECCANICA CONTROLLATA NEGLI EDIFICI CIVILI: LE SOLUZIONI TECNOLOGICHE INNOVATIVE
EDILIZIA INNOVATIVA PER UN FUTURO SOSTENIBILE: DESIGN E MATERIALI ED EFFICIENTAMENTO ENERGETICO

<p>Il webinar si propone di illustrare lo stato dell&rsquo;arte e gli aspetti innovativi nella progettazione e nella realizzazione di sistemi di ventilazione meccanica controllata (VMC), con riferimento ai livelli prestazionali attesi, le relazioni con altri impianti tecnologici e le modalit&agrave; di valutazione della qualit&agrave;.</p> <h4><strong>Cosa s&rsquo;impara</strong></h4> <ul> <li>Finalit&agrave; e convenienza dei sistemi VMC</li> <li>Prestazioni da garantire</li> <li>Norme e modalit&agrave; di progettazione</li> <li>Integrazione impiantistica dei sistemi VMC</li> </ul> <h4><strong>A cosa serve</strong></h4> <ul> <li>Si propone di valutare le opzioni tecnologiche in base al livello di benessere da garantire</li> <li>Permette di relazionare le prestazioni della ventilazione meccanica controllata con la prestazione energetica degli edifici</li> <li>Introduce la classificazione dell&rsquo;efficienza dei sistemi VMC nelle valutazioni di sostenibilit&agrave; ambientale</li> </ul> <h4><strong>Per chi &egrave; utile</strong></h4> <p>Committenti, professionisti operanti in ambito civile e industriale, imprese, certificatori ambientali.</p> <h4><strong>Relatore</strong></h4> <p>Carlo Antonio Stival &egrave; ingegnere edile e dottore di ricerca e docente universitario a contratto. Si occupa di sistemi tecnici per l&rsquo;edilizia sostenibile, recupero del patrimonio architettonico esistente, valutazione e certificazione degli edifici civili mediante rating system.&nbsp;</p>

  • SISTEMA CASA
  • 22/11/2018

EDILIZIA INNOVATIVA PER UN FUTURO SOSTENIBILE: DESIGN E MATERIALI ED EFFICIENTAMENTO ENERGETICO

SC1.6 ILLUMINAZIONE NATURALE E USO SOSTENIBILE DELL'ILLUMINAZIONE ARTIFICIALE

SC1.6 ILLUMINAZIONE NATURALE E USO SOSTENIBILE DELL'ILLUMINAZIONE ARTIFICIALE
EDILIZIA INNOVATIVA PER UN FUTURO SOSTENIBILE: DESIGN E MATERIALI ED EFFICIENTAMENTO ENERGETICO

<p>Il seminario illustrer&agrave; l&rsquo;approccio corretto alla progettazione dell&rsquo;illuminazione dal punto di vista qualitativo, ovvero dare delle risposte alla sempre maggiore e crescente sensibilit&agrave; verso l&rsquo;utilizzo sostenibile della luce quale materiale fondamentale per aumentare la percezione di benessere e sicurezza negli ambienti umani</p> <h4><strong>Cosa s&rsquo;impara</strong></h4> <ul> <li>Comprendere le sfide culturali, ambientali e professionali nel progettare l&rsquo;illuminazione</li> <li>Integrare luce naturale ed artificiale</li> <li>Riconoscere le figure professionali che progettano illuminazione</li> <li>Valutare la sostenibilit&agrave; di un&rsquo;illuminazione LED rispetto ad una tradizionale</li> </ul> <h4><strong>A cosa serve</strong></h4> <ul> <li>Perch&egrave; illuminare correttamente migliora la qualit&agrave; della vita delle persone</li> <li>Per districarsi nel panorama normativo</li> <li>Per valutare correttamente il risparmio energetico, contemplando diversi parametri</li> <li>Per risparmiare tempo e denaro e scegliere gli apparecchi di illuminazione pi&ugrave; adatti all&rsquo;ambiente da illuminare</li> </ul> <h4><strong>Per chi &egrave; utile</strong></h4> <p>Architetti, ingegneri, imprenditori del settore costruzioni e restauro, tecnici ed amministratori comunali, studenti di architettura ed ingegneria, insegnanti e coloro che intendono migliorare le proprie competenze in ambito lavorativo o dello studio</p> <h4><strong>Relatore</strong></h4> <p>ROBERTO CORRADINI &ndash; Lighting Designer independente, lavora principalmente all&rsquo;estero su musei, hotel, luoghi di culto, giardini ed edifici storici. Pubblica articoli su riviste specializzate e tiene regolarmente conferenze e lezioni sull&rsquo;illuminazione d&rsquo;architettura. I suoi interessi sono concentrati nell&rsquo;esplorazione delle modalit&agrave; con cui la luce influenza la percezione dell&rsquo;ambiente umano e crea atmosfere ed emozioni. &Egrave; iscritto all&rsquo;Ordine degli Architetti della Provincia di Venezia.</p> <h4>&nbsp;</h4>

  • SISTEMA CASA
  • 27/11/2018

EDILIZIA INNOVATIVA PER UN FUTURO SOSTENIBILE: DESIGN E MATERIALI ED EFFICIENTAMENTO ENERGETICO

SC1.10 ARCHITETTURA IN TERRA CRUDA: CULTURE COSTRUTTIVE E SVILUPPO SOSTENIBILE

SC1.10 ARCHITETTURA IN TERRA CRUDA: CULTURE COSTRUTTIVE E SVILUPPO SOSTENIBILE
EDILIZIA INNOVATIVA PER UN FUTURO SOSTENIBILE: DESIGN E MATERIALI ED EFFICIENTAMENTO ENERGETICO

<p>Il seminario si occupa di introdurre alla conoscenza dell&rsquo;architettura in terra cruda, mostrando la sua grande diffusione a livello storico e geografico, la tradizione locale italiana e le tecnologie costruttive prevalenti. La lezione converger&agrave; poi sulle sue qualit&agrave; dal punto di vista tecnologico, sugli aspetti critici e sulla sua rinnovata attualit&agrave; e portata innovativa con un riferimento alla normativa italiana sull&rsquo;argomento.</p> <h4><strong>Cosa s&rsquo;impara</strong></h4> <ul> <li>Le principali tecniche costruttive in terra cruda</li> <li>Vantaggi economici e ambientali dell&rsquo;utilizzo di tali tecniche</li> <li>Attualit&agrave; e applicabilit&agrave; sul territorio italiano</li> </ul> <h4><strong>A cosa serve</strong></h4> <ul> <li>Evidenziare i vantaggi sempre attuali di una tecnologia millenaria</li> <li>Incentivare lo studio e la sperimentazione di soluzioni edilizie economiche e a basso impatto energetico</li> </ul> <h4><strong>Per chi &egrave; utile</strong></h4> <p>Persone interessate all&rsquo;architettura con materiali naturali; cittadini, studenti e professionisti attivi gi&agrave; nel campo dell&rsquo;autocostruzione e dell&rsquo;edilizia sostenibile; imprenditori e professionisti del mondo dell&rsquo;edilizia.</p> <h4><strong>Relatore</strong></h4> <p>VALERIA CAVINATO &ndash; Architetto con esperienza nel campo dell&rsquo;architettura con materiali naturali, diplomata alla Calearth - California Institute of Earth Art and Architecture &ndash; attuale membro consigliere del CD di ANAB &ndash; Associazione Nazionale Architettura Bioecologica</p>

  • SISTEMA CASA
  • 28/11/2018